L’iPhone di Apple è uno degli smartphone più ambiti dai consumatori “tecnologici” italiani. Performante e dal caratteristico design ricercato e minimale, è un cellulare con tanti vantaggi e un unico, grande malus: il prezzo. Le nuove versioni del “melafonino” approdano infatti sul mercato con prezzi di vendita al dettaglio particolarmente elevati, rendendo quindi difficile il suo acquisto da parte di tutte quelle persone che non hanno un portafoglio sufficientemente ampio dal poter includere, al suo interno, anche l’acquisto di uno smartphone di fascia così elevata.

Non tutto è, ad ogni modo, perduto. Per coloro i quali non vogliono o non possono acquistare un iPhone nuovo, c’è sempre la soluzione dell’acquisto di un iPhone usato che, in aggiunta a quanto precede, può rivelarsi una scelta azzeccata anche da parte di coloro i quali hanno l’abitudine di cambiare molto frequentemente i propri dispositivi tecnologici e, contando proprio su tale abitudine, preferiscono non impiegare troppo denaro nell’acquisto di uno smartphone nuovo.

Acquistare un buon iPhone usato permetterà infatti di avere tra le mani un telefonino dell’ultima generazione (o di una delle ultime), funzionante, alla moda e – soprattutto – molto più economico rispetto a quanto non avvenga con uno smartphone nuovo. Tutto bene, dunque? Non proprio.

 

Se infatti la tentazione di acquistare un iPhone usato a buon mercato è particolarmente elevata, e la voglia di mettere le mani sul gioiello di Apple potrebbe essere piuttosto pressante, è bene ricordare che il rischio di andare incontro a sgradite sorprese è altrettanto alto. Pertanto, prima di acquistare da un venditore privato l’iPhone, sarebbe buona abitudine compiere una serie di verifiche accorte (purtroppo, il traffico di iPhone rubati e rivenduti illegittimamente è in continuo aumento!).

A titolo di esempio, rappresenterà una buona accortezza l’analisi delle schermate di blocco, l’assenza della modalità Lost Mode, lo stato di salute del vetro e della scocca, e tutto quello che riguarda il software e l’hardware. Regola di buon uso vorrebbe che una volta acquistato il telefono si provvedesse a ripristinare le condizioni iniziali del dispositivo, riportandolo allo stato di “fabbrica”.

Insomma, come risulta ben evidente da queste poche righe, i controlli e le accortezze su un iPhone usato sono molte e particolarmente eterogenee. Per questo motivo il nostro consiglio non può che essere quello di rivolgersi solo ed unicamente a un centro specializzato, che possa garantirvi la giusta sicurezza e la giusta tutela nell’esame dell’iPhone da rivendere, e assicurarvi tutte le protezioni riservate al consumatore.

Solamente rivolgendovi a un centro di riparazione e di assistenza autorizzato come TelCenter, riuscirete a garantirvi la massima serenità e la congrua tutela, potendo godere delle funzionalità di un iPhone usato che sembrerà come nuovo, e ponendovi dunque ad efficace riparo da situazioni particolarmente spiacevoli.

Pertanto, se avete intenzione di acquistare un iPhone usato, rompete gli indugi e procedete a rivolgervi a un centro specializzato: sarà la migliore scelta da effettuare per poter entrare in possesso di un device di nuova generazione, a prezzi più che concorrenziali e con tutta l’onestà, la serietà, la trasparenza e la professionalità che solamente un centro autorizzato può erogare.

Call Now Button